Aneurismi dell’aorta toracica

L’aneurisma dell’aorta toracica è una dilatazione dell’aorta nel suo tratto toracico. Un aneurisma dell’aorta toracica è potenzialmente pericoloso poiché può rompersi e causare una grave emorragia che, nella maggiorparte dei casi, determina la morte. L’aorta nel suo tratto toracico presenta un diametro di circa 2.5 cm, quando questo aumenta sino a 6 si deve considerare l’ipotesi di intervenire chirurgicamente. Il rischio di rottura di un aneurisma dell’aorta toracica è  infatti direttamente proporzionale alle dimensioni dello stesso.
L’aneurisma dell’aorta toracica è spesso asintomatico, i sintomi dipendono dalle dimensioni e dalla localizzazione dell’aneurisma stesso, e possono essere molto  aspecifici :
                       

  • Dolore alla mandibola, al collo, in regione cervicale  oppure a livello toracico e retrosternale
  • Tosse, raucedine e difficoltà nella respirazione o nella deglutizione dovuta alla compressione sulle strutture circostanti
  • Embolizzazione periferica

Fattori di rischio

  • Familiarità per aneurismi dell’aorta
  • Sesso Maschile
  • Aterosclerosi
  • Patologie degenerative dell’aorta
  • Tabagismo; ipertensione arteriosa
  • Connettiviti
  • Infezioni quali : Sifilide e Tubercolosi
  • Traumi toracici
  • Dissezioni aortiche acute

 La diagnosi di aneurisma dell’aorta toracica addominale viene effettuata  con l’esame  clinico ed indagini strumentali quali:

  • Rx torace
  • Ecocolordoppler  transesofageo
  • TAC Torace
  • RMN

 Aneurismi di dimensioni inferiori a 5 cm.di diametro, asintomatici devono essere attentamente monitorati con TAC o Ecografia ogni 6 mesi. Qualora sia presente un quadro di ipertensione questa deve essere controllata farmacologicamente al fine di ridurre il rischio di rottura.
Nei pazienti invece affetti da aneurismi di dimensioni superiori o uguali a 6 cm le diverse opzioni terapeutiche prevedono un intervento

  • Chirurgico Tradizionale che prevede la sostituzione del tratto aneurismatico con una protesi sintetica, mediante un’incisione toracica
Chirurgico Endovascolare con esclusione dell’aneurisma mediante il rilascio di un stent ricoperto, inserito nell’aorta attraverso delle piccole incisioni a livello inguinale.